Overblog
Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

INSINUARE...

Insinuare...avventura ambigua consegna d'origine

Complicità segrete celate da incantesimi

Potente desiderio

Indefinito fluttuante

Intuizione sterminata di splendore

Un passaggio affina e predispone all'aura

Camere oscure

Realtà contratte

In ascolto

Tatili sussurri

Soffi

Solchi di arcobaleno distillati

La corda sottile del pensiero

...disorientare...

Ridare senso al tempo

Sedurre la 'sua' linea

Non negare

Il come del passaggio

Esporre i suoi esercizi

...trattenersi...ancora...


"Semi di Luce III phase

"Insinuations de nouvelles réalités" 1989

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

...Passaggio sconcertante

in acque vive di roccia

concerto lento in macchie di fosforo

su muri di fine Assenza di tormento

dubbio di perfezione

volte bianche di granito

liquidi d'oriente viola di rosso

Furie campane

negli ori del buio caldo

attesa che accade

visite d'eccezione di agitati anelli

Avide dune oscillanti

improvvise melodie di linee tremanti

Emittenti di calore boscoso

Arca Argento Mito


Quereno (Spagna del nord) 1989

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

Per ChristianE

Stanze d'attimo del piacere

Impossibile paradiso agile di miracoli

Non é storia: é danza

immane memoria sognatrice

estranea all'ambizione di comprendere.

'Nel regno dei miti

che si apre all'inizio e alla fine della storia'

Meraviglia da evento a evento

Sotto le palpebre

polvere di fiori...

quiete soave perfetta

Col segreto

della maledizione e della benedizione

indugia nella capanna dei mutamenti

riscattata dalla favola.


Berlino 1988

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

SEMI DI LUCE...insinuazioni

Apparizioni sparse figure proibite

profondi richiami vegliano sulle nascite

di questo linguaggio annunciato...

liberano stranezza fascino colore.

Esplorare correggere scatenare inseguire

energiche tracce di luce.

Invitati rapiti attirati dalla navigazione stravagante

in compagnia di sirene ispirate

non scorgere altro che residui iridescenti d'arcobaleno.

Dal lato invisibile dello spazio

risalire il tempo e tradurre stelle contratte

in alleanze incessanti e provocanti.

Esperienze promettenti e rare vissute

nel tremore di un bagliore oscuro

emettono irregolari trasparenze pulsanti.

Folto suono d'anticipazione.

Innocente allusione.

Tentazione brumosa.

Nella singolarità inanellata della magia

ancora... computerizzata.

Improvvisamente dissolvenza d'ostacolo

"perdere" il tempo-

rilanciare

all'ultima frontiera della materia...

 


IIed.int.le "semidiluce"Castello Arechi Salerno sett.88

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

...che luogo era?

alla sorgente dell'origine non resta che sparire

rumore disumano al margine

incanto disperazione

abisso segreto semplice e quotidiano

strana navigazione sempre oltrepassata

con discrezione inizia il racconto per penetrare

e ancora sparire

nel più astuto dei modi e dei mondi possibili

lo scorrere del desiderio

riunisce ogni cosa nel medesimo spazio

con l'ostentazione riflessa di chi

entra in rapporto con le danze

e le voci dell'abisso

la passione dell'enigma si affida a

coincidenze scintillanti e

singolari confusioni..



Dakar 1988

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00
Per Confusione
Dalle esigenze trasferite
ai mutamenti dissolti oltre i risultati
qualità di ricezione ed equivoci di resa
indifferenti alla ripetizione partecipano e collaborano
alla ricreazione con mente ricomposta o svanita
da preziosi attraversamenti
Suoni incostanti si contraggono in un tentativo di stile
Il gioco d'Incanto con la creazione
aiuta il miracolo dell'unico orizzonte
le abitudini affollate si raffreddano
mutate in onde corali

Da "Post" 1987
Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

in-quiete pupille ai giocatori...

attoniti idilli da 'stazione'

leggerezza e malattia dagli dei, spuma di eco

Avvampata

..si prepara a tornare...

secondo soffio in formazione

dei sognatori

viaggi equinoziali di maghi moderni

sopraggiungono in acque effervescenti

presente intrepidezza che continua

a succedere

vena infiammata di una sfera estranea

sull'orlo del prodigio in sorprendente

evidenza impegni essenziali

Sopra e a fianco. Con un certo sguardo.

ENERGIA IN SOSPENSIONE

Nei due sensi del tempo.

Saggezza Iniziatica a spirale.

Restituzione d'aura.

Fiammeggiante affermazione d'altro


Velletri,AtelierBerlin,87

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

Frammenti...

...elettriche visioni...tempi d'arresto

identità sfuggente

mondo in decisione...

sotto gli archi provvisori del reale

già si stende il superfluo

nel suo abbozzo perfetto...

in una ricerca

di stile

l'arrotondarsi

degli angoli dell'anima...

il peso più grande

nascosto

per troppa evidenza...

coralità di adesione...

metafore figurali...

eccedenti creature

dal pensiero innamorato...

...dai messaggi sull'imminente...


Dall'installazione al Festival d'arte elettronica di Camerino 1987

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

e...le...menti primordiali LEGGERI

e fabbrica di materia

massa d'onda per-turbante FILI VIBRANTI

da inopportune dimensioni

CANDIDI SEGRETI E PITTOR-ESCHE LUCI

ombre intriganti indicano orbite

invisibili di stranezza e incanto

OCCULTO STILE

tratto di lampo mascherato ricrea flessibili avventure

a oggetti di energia liberi da gravità

visite da assorbire porte pesanti da aprire

collezioni d'insolito

NELLE GIOIE DI ARCHIVI

fortuiti frangenti di là da

origini parallele

CORRENTI CONFUSE

numerose e simili da atteggiamenti

di risveglio ancora in presenza di cure e spiegazioni

SCELTE DI CORSA e

inseparabili dai buchi differenti

abitazioni di qualità

bilanci protetti solo da

probabilità nascenti

soffi roventi

SETE sul passaggio...


Salerno, Inter/Prise gen.87

Partager cet article
Repost0
13 janvier 2007 6 13 /01 /janvier /2007 00:00

AssenzaPresenza

...voce di molte acque in mattino di stelle ladro d'ore:

finalmente non rimane quasi più tempo

moribondo tempoprofanatore

aggressore di sguardi-intatti.

Forse dei ritmi: brama d'incanto decifratori d'allusioni.

Rito-offerta di trasalimento...

guerriero maniacale fluisce nei vuoti.

Materia che si restringe e dilata

nelle IRRUZIONI da ignoto.

S'inabissa anche il tempo e un sibilo

evoca solo luce lungo la linea

di transito.

Febbre d'eco in esplorazione

che sfiora

sfida fumo profumato

da respirare.

Dire d'ostaggio in esposizione al di fuori

Von An-und Abwesenheit

Violenza di mistico

l'ora ambigua

ti infrange esitante

sul cristallo...!

Punto di svolta al passare con trasporto

ribollio di tracce

su tinte ore.

Non altro che suoni.

Senza esitazione.

Eone da dire.

Senza idoli.

Esposizione da dare.

Assoluzione da ogni identità

consacrata da incantesimi.

'L'arpa arriva tu sei mutato'


Berlino 1986

Partager cet article
Repost0